Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di piĆ¹

Centri Diurni

Centro Diurno “L’Officina”

Presso la struttura di via Sicilia sarà altresì attivo un servizio di ospitalità diurna per un numero massimo di 30 disabili, con possibilità di pranzo e/o cena ed eventuale servizio di accompagnamento e trasporto.
Ubicazione - Il Centro Diurno è situato a Verona in Viale Sicilia n. 69, zona Borgo Nuovo.Il complesso è composto da una struttura collocata su due piani e una palazzina uffici e  con un piccolo giardino esterno.
Programma delle attività - Il servizio semiresidenziale L’Officina è stato graduato e commisurato alle esigenze della persona disabile e della sua famiglia: può essere tipico con orario dalle 8:30 alle 16:00 oppure atipico, con un prolungamento dell’accoglienza fino all’orario preserale. Le attività svolte, essendo nel Centro esclusivamente inserite persone con disabilità grave/gravissima, sono essenzialmente educative ed assistenziali (servizi che la famiglia non è più in grado di svolgere autonomamente a domicilio, come il bagno igienizzante). Massaggi, stretching, attività motoria, idrosound, attività in sala multisensoriale, utilizzo di audiovisivi, attività relazionale sono quotidianamente proposte a 30 persone con grave disabilità. Una particolare attenzione viene data a percorsi educativi studiati specificatamente per persone disabili spastiche che presentano anche gravi problemi relazionali. L’obiettivo cui puntano tutti i servizi offerti è intervenire sulla persona disabile e sulla sua famiglia per una abilitazione e/o riabilitazione di tipo sociale. Sono in tal senso programmate una serie di attività e di servizi, alcuni direttamente rivolti al benessere fisico della persona disabile, altri al coinvolgimento in attività sociali significative e normalizzanti per la persona disabile e quindi per la sua famiglia. Una ulteriore specializzazione conseguita dai nostri operatori ci consente di predisporre percorsi educativi studiati specificatamente per persone disabili che presentano anche problemi di autismo. Questi programmi sono finalizzati primariamente alla acquisizione di capacità relazionali e di socializzazione spesso assai complesse e alla perdita di comportamenti che tendono ad isolare le persone autistiche e la loro famiglia.

 

 

Centro Diurno "I Colori" 

Presso la struttura di via Mameli sarà altresì attivo un servizio di ospitalità diurna per un numero massimo di 20 disabili, con possibilità di pranzo e/o cena ed eventuale servizio di accompagnamento e trasporto.
Ubicazione - Il Centro Diurno è situato a Verona in Via Mameli 73/A, zona Borgo Trento. Il complesso è composto da una struttura collocata su un piano con un punto vendita e  con un cortile esterno.
Programma delle attività - Il servizio semiresidenziale I Colori è stato graduato e commisurato alle esigenze della persona disabile e della sua famiglia: può essere tipico con orario dalle 8:30 alle 16:00 oppure atipico, con un prolungamento dell’accoglienza fino all’orario preserale. Le attività svolte, essendo nel Centro esclusivamente inserite persone con disabilità grave/gravissima, le attività sono essenzialmente educative, assistenziali e relazionale. Una particolare attenzione viene data a percorsi educativi studiati specificatamente per persone disabili spastiche che presentano anche gravi problemi relazionali. L’obiettivo cui puntano tutti i servizi offerti è intervenire sulla persona disabile e sulla sua famiglia per una abilitazione e/o riabilitazione di tipo sociale. Sono in tal senso programmate una serie di attività e di servizi, alcuni direttamente rivolti al benessere fisico della persona disabile, altri al coinvolgimento in attività sociali significative e normalizzanti per la persona disabile e quindi per la sua famiglia. In particolare il laboratorio ceramico e la rilegatoria costituiscono due attività di assoluto pregio che determinano la produzione di manufatti originali, messi direttamente in vendita nel negozio collegato al centro.

 

 

 

Centro Diurno "Il Caleidoscopio"

Presso la struttura di via Zamboni sarà altresì attivo un servizio di ospitalità diurna per un numero massimo di 30 disabili, con possibilità di pranzo con  servizio di accompagnamento e trasporto.
 Ubicazione - Il Centro Diurno è situato a Verona in Via Giuseppe Zamboni n. 56, zona Borgo Venezia. Il complesso è composto da una struttura collocata su due piani  con un giardino esterno.
 Programma delle attività - Il servizio semiresidenziale Il Caleidoscopio è stato graduato e commisurato alle esigenze della persona disabile e della sua famiglia: può essere tipico con orario dalle 8:30 alle 16:00 oppure atipico, con un prolungamento dell’accoglienza fino all’orario preserale. Le attività svolte, essendo nel Centro esclusivamente inserite persone con disabilità grave/gravissima, sono essenzialmente educative ed assistenziali (servizi che la famiglia non è più in grado di svolgere autonomamente a domicilio, come il bagno igienizzante). Massaggi, stretching, attività motoria, idrosound,  utilizzo di audiovisivi, attività relazionale sono quotidianamente proposte a 30 persone con grave disabilità. Una particolare attenzione viene data a percorsi educativi studiati specificatamente per persone disabili spastiche che presentano anche gravi problemi relazionali. L’obiettivo cui puntano tutti i servizi offerti è intervenire sulla persona disabile e sulla sua famiglia per una abilitazione e/o riabilitazione di tipo sociale. Sono in tal senso programmate una serie di attività e di servizi, alcuni direttamente rivolti al benessere fisico della persona disabile, altri al coinvolgimento in attività sociali significative e normalizzanti per la persona disabile e quindi per la sua famiglia. Una ulteriore specializzazione conseguita dai nostri operatori ci consente di predisporre percorsi educativi studiati specificatamente per persone disabili che presentano anche problemi di autismo. Questi programmi sono finalizzati primariamente alla acquisizione di capacità relazionali e di socializzazione spesso assai complesse e alla perdita di comportamenti che tendono ad isolare le persone autistiche e la loro famiglia.